• Home
  • Blog
  • Il monastero di Agios Nektarios
La chiesa nuova di Agios Nektarios

Il monastero di Agios Nektarios

Il Monastero di Agios Nektarios (Santo Nectario) è un luogo unico dove è presente la Grazia dello Spirito Santo nell’isola di Egina e merita senza dubbio l’attenzione di chi visita l’isola.

Il Monastero è noto con il nome del Santo Nektarios perchè egli visse in questo luogo gli ultimi dodici anni della sua vita.  Il monastero di Agios Nektarios è tuttavia dedicato alla Santissima Trinità e fu costruito vicino al moderno villaggio di Kontos, a 6 km dal porto di Egina città.

Inno di Agios Nektarios alla Santissima Trinità


Annuncio Pubblicitario


Nello stesso luogo, ai tempi di Bisanzio, vi era collocato il Monastero di Zoodohos Pigi (la primavera che dà la vita, cioè la Santa Madre) il quale fu distrutto e chiuso nel 1834, con un decreto dei re bavaresi di Grecia. Settanta anni dopo, nel 1904, Agios Nektarios, che a quel tempo era direttore della Scuola ecclesiastica Rizarios di Atene, decise di riparare e ricostruire il vecchio monastero e dedicarlo alla Santissima Trinità alla quale dedicò anche un inno.


Per tre anni Santo Nektario si prodigò per ricostruire il monastero dove, nel 1907,  vi si trasferì una confraternita femminile che lo ebbe come padre spirituale e guida.

Annuncio Pubblicitario


Nel 1908 Nektarios  decise di ritirarsi dalla Scuola Ecclesiastica del Rizarios e di recarsi ad Egina per vivere vicino al monastero.
Tutt’oggi un’imponente scalinata conduce i visitatori dal cortile del Monastero della Santissima Trinità alla seconda chiesa del luogo dedicato al Santo. Questa enorme chiesa, forse la più grande dei Balcani dedicata ad Agios Nektarios, è un dono dei pellegrini al Santo. Costruita grazie alle donazioni di persone di tutto il mondo che sono state beneficiate dal Santo, la chiesa è stata fondata il 16 dicembre 1973.

Chiesa nuova di Agios Nektarios


I lavori di costruzione terminarono nel maggio 1994. In questi ventuno anni furono costruite due chiese separate, una sotterranea e l’altra sopraelevata. Entrambi sono molto grandi, più di 600 metri quadrati ciascuna. Dieci scale di marmo conducono il visitatore all’interno della chiesa superiore illuminata da quattro file di finestre con archi rossi.

Oggi il monastero è abitato da 14 suore.

Festività del Monastero

  • 9 novembre celebrazione della morte di Santo Nektario di Egina
  • 3 settembre risanamento delle reliquie di Santo Nektario di Egina
Annuncio Pubblicitario

I komposxinia

IsolaEgina-grecia-bracciale-ortodosso-komposxinia

I greci usano toccare i reliquiari con le loro croci o braccialetti in corda – i komposxinia – per ottenere un po ‘ di grazia dal Santo. I braccialetti sono poi indossati o custoditi come come talismani.
I komposxinia posso essere acquistati all’interno del monastero di Agios Nektarios.

Annuncio Pubblicitario

Quando e come visitare il monastero

La chiesa di Agios Nektarios e il Monastero della Santissima Trinità sono aperti tutti i giorni, dall’alba al tramonto e l’entrata è gratuita.

Durante la tua visita, è necessario essere coperti:
• Le donne non devono indossare magliette a maniche corte, mini gonne, pantaloncini o pantaloni;
• Gli uomini devono indossare pantaloni lunghi.
All’ingresso centrale del monastero sono reperibili  mantelli/gonne per coprirsi.

Annuncio Pubblicitario

Galleria Fotografica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

All Rights Reserved Isola Egina 2022

error: Content is protected !!