Skip to main content

Modi per trascrivere il suono / i / nel greco moderno

7 Gennaio 2024

La Grecia è una nazione con una storia lunga e leggendaria e l’alfabeto greco è uno dei suoi tratti distintivi. L’alfabeto greco è composto da 24 lettere, ognuna delle quali ha una pronuncia unica.
Uno dei suoni più comunemente usati nella lingua greca è il suono / i / , per il quale esistono diversi modi di trascrizione.

INDICE

Iota

La nona lettera dell’alfabeto greco è la iota ( Ι, ι ).
Il suono della lettera iota è una / i / breve.
Iota è talvolta indicato anche come ypsilon, poiché sembra abbastanza simile alla lettera latina Y. Le forme maiuscole e minuscole di iota ( Ι, ι ) hanno significati diversi in alcuni contesti. Ad esempio, in greco classico, la iota maiuscola indica un suono lungo e la iota minuscola indica un suono breve.
In greco moderno, è l’opposto: la iota maiuscola è usata per un suono breve e la iota minuscola per un suono lungo.

Ypsilon

Ypsilon (Υ; υ) è la moderna versione greca della lettera Y ed è usata per rappresentare il suono / i / in alcune parole. Ypsilon è scritto in maiuscolo o minuscolo a seconda della sua posizione in una parola.

Ypsilon è talvolta utilizzato anche in combinazione con altre lettere per creare nuovi suoni.
I digrafi ου, ευ, ιυ e αυ sono tutti formati usando Ypsilon. In parole come οὐρανός (ouranos), che si traduce in “cielo”, puoi vedere che le due lettere si combinano per produrre un suono che altrimenti non sarebbe rappresentato da nessuna delle due lettere da sole.

Ypsilon è anche usato nei dittonghi, che sono combinazioni di vocali che producono un unico suono. In greco, un dittongo comune si forma combinando Ypsilon con Iota (ηϊ). Questa combinazione si vede in parole come σταθμός (stathmos), che si traduce in “stazione”.

Eta e Epsilon

In greco, due lettere dell’alfabeto – eta (Η,η) ed epsilon (Ε, ε) – possono essere usate per rappresentare il suono / i / . Eta è usato quando il suono / i / segue una vocale o un dittongo, mentre epsilon è usato quando il suono / i / precede una vocale.
Eta (Η) è scritta come una lettera maiuscola in tutte le forme del greco e si pronuncia come la lettera italiana / i /. Un esempio di eta isi trova nella parola ηλικία ( suona in italiano come ilikia), che significa “età”.
Epsilon è invece pronunciata come la lettera italiana / e /. Un esempio di epsilon si trova nella la parola εκπτώσεις (suona in italiano come ekptosis), che significa “sconti”. Nel caso del suoni / i / quando due epsilon sono affiancate, creano un suono / i / lungo, come si vede nella parola ειδήσεις (suona come idisis), che significa “notizie”.
Come con tutte le altre lettere in greco, eta ed epsilon possono apparire a inizio, a metà o fine a fine parola e soono spesso viste in combinazione con altre vocali e consonanti per creare suoni diversi.

Digrafi

Nella lingua greca, i digrafi sono due lettere che formano un unico suono. Nel caso del suono / i / , ci sono due digrafi: οι e γι. Il primo si scrive con un omicron e una iota, e quando compare all’inizio di una parola, si pronuncia tipicamente come “oi”.
Il secondo è scritto con una gamma e una virgola, e quando appare in una parola, è tipicamente pronunciato come “ghi”. Questi digrafi possono apparire in qualsiasi parte di una parola, ma si trovano più comunemente all’inizio o alla fine.
Ad esempio, la parola greca per “sì” è ναι, che si scrive con un nu e un alfa. Se aggiungi un digrafo alla fine di questa parola per renderla “ieri”, otterrai ναιγι, che è scritto con una combinazione nu, alfa e gamma-iota.
I digrafi sono un ottimo modo per scrivere il suono / i / in greco, poiché rendono più facile distinguere tra parole diverse. Con un po’ pratica, sarà possibile individuarli e sapere esattamente come pronunciarli correttamente.

Dittonghi

I dittonghi sono combinazioni di vocali che creano un suono di una singola sillaba.
Nell’alfabeto greco, i dittonghi si verificano quando due vocali (di solito una iota ( Ι, ι ) con un’altra vocale) si combinano per formare un suono unico.
Esempi di dittonghi in greco includono ηι (ei), οι (oi), αι (ai) e υι (yi).

Come precedentemente accennato, Il suono iota è spesso usato per indicare un dittongo in parole che usano due vocali. Ad esempio, la parola είναι (si pronuncia in italiano i-n-e), dove il dittongo iniziale εί esprime il suono / i /.
In alcuni casi, il suono iota è combinato con altre lettere per formare dittonghi più complessi.

Concludendo

Quando si tratta di scrivere il suono / i / nell’alfabeto greco, ci sono diversi modi per farlo.
Le lettere principali utilizzate per questo suono sono iota ( Ι, ι ), ypsilon (Υ; υ), eta (Η,η) ed epsilon (Ε, ε). Tuttavia, ci sono anche diversi digrammi e dittonghi che possono essere usati per rappresentare questo suono ed è importante avere una buona conoscenza dell’alfabeto greco per scrivere e pronunciare correttamente le parole con il suono / i / .

Autrice

Erika Inversi

Onironauta, Ricercatrice, Blogger.

Scopri


Farmacia Online

Traghetti

error: Content is protected !!